Il mare e la Talassoterapia: rimedio naturale

 

L’acqua di mare è considerata la più completa acqua minerale, perché in essa sono contenuti quasi tutti gli elementi esistenti in natura. Utilizzata in combinazione con lo stesso clima marino può curare diversi disturbi e può svolgere un’azione rivitalizzante, detergente e antibatterica.

La talassoterapia è, fin dall’antichita’ un autentico toccasana per mille mali (consiste nell’azione curativa del clima marino). Se ben usata: rallenterebbe l’invecchiamento, stimolerebbe il metabolismo e aiuterebbe a smaltire i chili di troppo e non solo.

I BENEFICI

La talassoterapia, sfrutta l’acqua di mare che oltre a contenere più o meno sale è uno straordinario concentrato di oligoelementi e minerali che arricchiscono l’aria di sali e ioni che l’organismo assimila respirando.
Gli elementi che costituiscono la composizione dell’acqua marina (magnesio, zinco, sodio, potassio, rame, ferro, calcio fosforo e iodio) sono tutti biodisponibili, ovvero direttamente assimilabili dall’organismo attraverso i pori della pelle che, a contatto con l’acqua di mare, si aprono rendendo possibile il passaggio dei minerali marini al corpo. Questo favorisce un riequilibrio dell’organismo e aumenta la resistenza alle aggressioni esterne e ai radicali liberi rallentando l’invecchiamento. L’acqua di mare, grazie allo iodio, ha proprietà rivitalizzanti e stimolanti per il metabolismo, aiutando di fatto anche a smaltire i chili in eccesso.

La talassoterapia si è mostrata essere uno dei metodi più efficaci per combattere anche l’odiata cellulite. Trattamenti naturali anticellulite di grande efficacia sono ad esempio i massaggi e gli impacchi con fanghi e alghe marine, le sabbiature o anche il semplice passeggiare in acqua facendosi massaggiare dalle onde marine. Il clima marino è un toccasana sia per il benessere fisico che per la bellezza. L’acqua salata è depuratrice delle vie respiratorie (spesso tosse e raffreddore scompaiono), stimola la circolazione sia sanguigna che linfatica, migliora i dolori reumatici e muscolari e soprattutto ha un forte potere antistress.
Come ogni cosa il tutto va usato con cognizione, equilibrio per sfruttare al massimo i benefici senza danni dovuti ad eccessi o a controindicazioni: la talassoterapia è da evitare per le persone affette da malattie a carico del sistema nervoso (epilessia e isterismo). I bagni di acqua fredda non sono consigliabili a coloro i quali presentino disturbi cardio-vascolari.

 

 

Commenta usando Facebook
Dott. Giuseppe Imbornone

Specialista in Chir. Generale, Senologo, Dottore di Ricerca , Diploma SIUMB in Ecografia Clinica

Republished by Blog Post Promoter



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner_rosanna_nuovo

Rimaniamo in contatto

Iscriviti alla mia newsletter, ti invierò una comunicazione solo quando ci saranno articoli nuovi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: