Dott. Giuseppe Imbornone

Mammografia ed ecografia al seno: sono due esami che si integrano e completano. La mammografia è una radiografia della mammella. L’ecografia utilizza gli ultrasuoni. I raggi X permettono di farci vedere lesioni piccole che il potere risolutivo degli ultrasuoni non può. Però, in compenso, gli ultrasuoni ci fanno vedere lesioni un po’ più grandi nel contesto di una struttura ghiandolare cosiddetta densa, tipica del seno giovanile. Ci permette anche di vedere molto perifericamente in zone magari che potrebbero sfuggire alla mammografia. L’ecografia può essere ripetuta tutte le volte che si vuole. Considerate che si usa con lo stesso principio nelle gravide. Ricordate che un controllo serio Senologico prevede prima la visita (benedette ispezione e palpazione) e poi l’ecografia e dopo i quarant’anni anche la mammografia. Infine, ritornate sempre dal senologo per valutare gli esami fatti : solo chi ha visitato può sapere interpretare meglio un’ecografia o una mammografia e consigliare per il meglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La prevenzione è l’arma vincente per tutte le malattie e in modo particolare per i tumori.
La prevenzione è donna ma non solo… La prevenzione è vita….

Commenta usando Facebook
Tagged
Dott. Giuseppe Imbornone
Specialista in Chir. Generale, Senologo, Dottore di Ricerca , Diploma SIUMB in Ecografia Clinica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.